Maledetto Basket Ti Odio!

Posted by

keep calm

Sono sdraiata nel tunnel rumoroso della risonanza magnetica, ancora.  Angosciante. Non sono claustrofobica. Ma fa freddo, devo tenere ferma la gamba e stesa mi fa male, voglio muoverla.

TOC TOC TOC

Queste cuffie non isolano un cazzo.

In Grey’s Anatomy adesso entrerebbe Derek a tenermi la mano.

E se ho rotto anche l’ultimo legamento rimasto? E se non cammino piu’? E se gia’ a 41 anni mi devo mettere la protesi?

Maledetto basket ti odio.

TOC TOC TOC

Un po’ di musica qui???

Se mi sono giocata anche il collaterale e’ la fine. E se e’ solo il menisco? Speriamo sia solo il menisco…non voglio farmi operare a Shanghai, ho paura.

Maledetto basket ti odio.

TUM TUM TUM TUM TOOOOCK

Ma quanto cazzo dura???

“We are done, you can come out now. The films are very clear”

Siamo a posto proprio. Very clear. We are done.

We are done.

Porca troia.

Un gentile ortopedico cinese tenta di spiegarmi che non c’e’ niente di rotto, ma la cartilagine e’ molto compromessa, ho scheggiato un pezzo di osso e ho un brutto versamento sinoviale.

Mi fa una puntura intramuscolo di qualcosa che dovrebbe fare passare il dolore. Non chiedo cosa sia.

Ti prego medicina miracolosa cinese, distruggimi il pancreas ma fammi passare sto cazzo di dolore.

Maledetto basket ti odio.

Mi guarda le ginocchia devastate dalle cicatrici, sospira e con fare paterno mi chiede come mai una bella ragazza come me si sia sputtanata le sue belle e lunghe gambe e la vita per il basket. Come mi e’ venuto in mente dopo tre interventi al crociato di continuare a giocare?

Sono senza parole. E’ cosi ovvio mi dico, come fa a non capire…

Sorrido. Per la prima volta in due giorni mi viene quasi da ridere. Scoppio a ridere in effetti. Piango dal ridere. Sara’ gia’ l’effetto del liquido giallognolo? Mi brucia la chiappa. Mi asciugo le lacrime.

“For love, what else” gli rispondo.

Sorride anche lui, mi da una pacca sulla spalla, la ginocchiera, gli anti dolorifici, scuote la testa ed esce.

Maledetto basket ti odio.

Lo avessi saputo.

Lo avessi saputo prima non avrei mai cominciato a rincorrere la palla a spicchi. Perche’ poi, quando inizi, non puoi piu’ smettere. L’adrenalina, l’acido lattico, l’odore del cuoio del pallone, lo scricchiolio delle scarpe sul parquet, il sudore, l’olio mentolato, il taping, le risate, la stanchezza, i riti ossessivi per vincere, la borsa da fare, le trasferte da sopportare, la squadra. I litigi in spogliatoio perche’ siamo donne e litighiamo. I cinque in campo e quegli sguardi fra compagne/amiche che dicono, ci siamo, ce la facciamo, siamo un tutt’uno. L’ultimo tiro. Cazzo l’ultimo tiro.

“Non posso uscire stasera, domani gioco”

“Ma e’ sabato sera, andiamo tutti!”

“Io no.”

IO NO.

Io no, io mi alleno, io no, io devo andare in palestra a fare i pesi se no il ginocchio non ce la fa, io no, non bevo dal giovedi alla domenica, io no, io vado a fare due tiri, io no, io esco in tuta cosi metto il ghiaccio in pizzeria, io no, io non ho male, io gioco, io no, io devo prendere l’aulin, santo aulin.

Maledetto basket ti odio.

IO NO.

Io non ti odio, non rinuncerei neanche ad una sconfitta, neanche ad un tiro sbagliato, neanche ad una retina tagliata, neanche ad una delle mia compagne di squadra per un grammo di cartilagine in piu’.

Spero solo che quando saro’ vecchia e non camminero’ piu’ mi diano secchiate di medicina cinese, perche’ in questo momento il dolore e’ sparito e la casa si e’ trasformata in un campo da basket, il cuscino ha la faccia di LeBron, il cane di Russell e la pianta sembra a tutti gli effetti Jordan. E io ovviamente, ho messo l’ultimo tiro.

Cazzo l’ultimo tiro.

 

 

8 comments

  1. Purtroppo o per fortuna anche io ho una storia d’amore con il basket.
    Mi rovina i sabati sera e tutti i pomeriggi con gli amici. Però cazzo il basket è il basket e io sono io e nonostante il non sia una Jordan della situazione io lo amo e nn ci posso fare nulla. Quante cene familiari perse e quante sgrida di mia madre prese per la scuola, ma il basket cazzo lui c’è sempre ed è sempre lì ad aspettarmi quando ne avrò bisogno.
    Penso di poterti capire, odio quando mi faccio male e non posso più giocare. Non posso aiutare la mia squadra che c’è sempre per me. Non posso prendere in mano quella palla che mi ha cambiato la vita da quando la conosco. Io amo il basket e tutto ciò che comporta, tutti gli sforzi, tutti gli allenamenti, tutti i suicidi all’ultimo secondo perché non avevo voglia di correre. Sai come il basket è vita. Il basket è unico. Il basket è basket. Il basket è vita ❤️

    Liked by 1 persona

  2. Lo odio da morire perché adesso a malapena cammino per un infortunio abbastanza grave alle ginocchia, è come se avessi le ginocchia di un 60enne e ovviamente non posso giocare, perché non mi reggono… Ragazzi non immaginate quanto ci sto male, perché sono riuscita a sopportare il dolore per ben 8 anni e adesso li sto sentendo tutti insieme.. Ma più insopportabile di tutto è non poter più far parte di una squadra, è da 10 mesi che non mi avvicino ad un canestro, che non tiro e tutto questo mi sta lacerando dentro, nel profondo e non solo le ginocchia… Ma non odio il basket, non per davvero.. Perché è stata e rimarrà tutta la mia vita e rifarei tutto anche se conoscessi già il finale..

    Mi piace

  3. Ho 17 anni, sono una ragazza molto sportiva.. mi piacciono molti sport, mi piace il basket o forse lo amo, a volte lo odio. A volte vorrei mollare ma cazzo, ho 17 anni, gioco da 13 anni, ho una vita/carriera praticamente intera da poter passare assieme al basket, al parquet, alla palla a spicchi, alla mia seconda casa ed a tutto il resto. È il mio mondo e verrà il giorno in cui farò la mia ultima partita, il mio ultimo tiro, ma noi, “donne” del basket, non ci ferma nessuno, non ci butta giù niente e nessuno.
    La tua storia è veramente triste ma bella, è brutta ma è vera. Sono cose che spesso succedono in uno sport come il nostro ma si può benissimo capire quanto è (oppure è stato) il basket per te e quanto ti ha dato nella vita. Veramente un post stupendo, complimenti!
    Fiera di essere “baskettara” sempre e comunque!
    -Ilaria-

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...