Esperimento Sociologico- Capitolo 2

Ammetto, l’esperimento sociologico (per chi non sapesse di cosa parlo, leggete QUI) prosegue a rilento. Tutta colpa mia. Sto diventando una Hongkonghina imbruttita che guarda il telefono e non parla con nessuno. A mia discolpa posso dire che la gente non mi è molto di aiuto, le rare volte che mi sono fatta forza e ho iniziato a parlare con qualcuno, non ho ottenuto grandi risultati. Ecco un elenco sommario dei miei tentativi a vuoto e di quelli quasi a buon fine: Ragazza asiatica sui 20 anni al ristorante Vietnamita: “Ciao, posso sedermi vicino a te? Sai non mi piace mangiare sola”. Attimo di silenzio. “Io adoro mangiare sola”. Attimo di silenzio. I-phone. Donna russa sui 30 anni: Sorrido e

Continue reading »

YOGA

Lo so, è troppo tempo che non scrivo. Avrei da aggiornarvi sul mio Esperimento Sociologico, avrei da raccontarvi degli orridi scarafaggi giganti che infestano la mia casa, avrei da prendermi qualche ora libera e andare alla scoperta di angoli sperduti di Hong Kong, tipo salire su un traghetto, uscire dall’isola e andare a farmi leggere il futuro dalle chiromanti di Mong Kok. Invece passo tutto il mio tempo e spendo tutte le mie energie nello Yoga. Quindi adesso ve ne parlo. Abbiate pazienza, al cuor non si comanda. Prima di tutto una premessina che mi sta a cuore fare dopo aver letto i commenti e le atrocità sui vari social in seguito alla proporsta di Gentiloni di inserire lo yoga

Continue reading »

Medicina Cinese – In Dr.Ho We Trust

Soffro di mal di testa, da sempre. A volte attacchi di cervicale con vomito, a volte mi sento mezza faccia pulsare, a volte emicrania con aura grazie alla quale non ci vedo e non ci sento per tre ore. Convivo con questa simpatica malattia da quando ero ragazzina. Nonostante il mal di testa venga sottovalutato da chi non ce l’ha vi assicuro che si tratta a tutti gli effetti di una malattia debilitante che a volte ti costringe a letto al buoi per tutto un giorno e comunque, nella migliore delle ipotesi, ti fa vivere ovattato, rallentato e poco lucido per tre giorni di fila. Il mal di testa è difficile da curare, le cause sono molteplici e diverse per

Continue reading »

Maura E I Mezzi Pubblici, Ovvero Come Sopravvivere Ai Taxi Di Shanghai E Ai Minibus di Hong Kong

Cari amici oggi volevo raccontarvi un po’ di come si prende il taxi a Shanghai. Sarà una post breve e sintetico, un memo per darvi un avvertimento: non prendete il taxi a Shanghai. Mai. Mai. Mai. Se non mi credete ora vi faccio un elenco delle motivazioni che mi portano a darvi questo consiglio: I taxi cinesi sono sporchi, ma tanto. 2. I taxisti parlano solo in cinese, quindi dovrete andare dal concierge dell’albergo, dire dove volete andare in inglese, farvelo scrivere in cinese su un bigliettino e consegnarlo al taxista. 3. Il taxista alla vista del bigliettino si comporterà in uno dei seguenti modi: Estrarrà dalla tasca una lente di ingrandimento perchè non ci vede bene ma non porta

Continue reading »